Borghi e Castelli di Piemonte e Liguria in Moto Deutsch
Sei qui: homepage Asti A spasso per il Monferrato
PDF  Stampa  E-mail 

Itinerario 23A spasso per il Monferrato

panorama

La partenza è prevista da Asti, la città del celebre Palio, vera capitale culturale della zona. Posta accanto al Tanaro, a 123 metri sul livello del mare, merita una visita attenta, almeno per vedere la Cattedrale gotica e la Collegiata di San Secondo. Quindi, seguendo le indicazioni, passeremo dalla provinciale 8 alla 59 e infine alla statale 456 del Turchino. Dopo circa 30 chilometri raggiungeremo la cittadina di Nizza Monferrato.

Da questo punto, sempre puntando verso est sulla provinciale 28, arriveremo al punto più orientale del nostro percorso, presso l’abitato di Bruno dove, invertendo la direzione di marcia e seguendo nell’ordine la provinciale 28 e la 28 bis, la 46 e la 27, arriveremo nei pressi di Cortiglione, dove cercheremo la congiunzione con la statale 10 Padana Inferiore, che seguiremo facendo molta attenzione all’intenso traffico locale e pesante. Continueremo poi a viaggiare sulla provinciale 26 per Castagnole Monferrato e per Montemagno, seguendo di preferenza strade locali e comunali. Continuando nella stessa direzione e viaggiando tra le colline attraverseremo Casorzo e Grazzano Badoglio sulla strada provinciale 30. Da qui sulla statale di Moncalvo, andremo dritti verso l’omonimo paese.

Il nostro itinerario continua verso nord-est per circa 15 chilometri per raggiungere sulla provinciale 16 la zona di Murisengo, poi ancora ad est fino a Cocconato, dove il percorso punta decisamente verso sud per arrivare a Castelnuovo Don Bosco, luogo di pellegrinaggio molto frequentato dai devoti del Santo e dai fedeli di tutta Italia.

A questo punto spendiamo un po’ di tempo per fare un artificioso “meandro” alla volta di Cortazzone, che merita sicuramente una visita, per poi arrivare a seguire da vicino il corso dell’autostrada A21 e raggiungere Villanova d’Asti in una zona molto attiva dal punto di vista industriale e artigianale. Da Villanova, seguendo interessanti strade di campagna, raggiungeremo il piccolo abitato di Valfenera passando da Isolabella e quindi Cisterna d’Asti. Da Cisterna, lungo la provinciale 12 arriveremo a San Damiano d’Asti, continueremo poi verso San Martino Alfieri e raggiungeremo Antignano. Da qui, una rapida corsa in direzione nord ci consentirà il rientro ad Asti dopo circa 230 chilometri di viaggio. A questo punto, finalmente, potremo concederci i piaceri della buona tavola e degli ottimi vini che il Monferrato sa mettere a disposizione dei visitatori.

Una nota per gli appassionati di turismo religioso che, nei pressi di Castelnuovo Don Bosco, offre una visita di notevole interesse: con una variante di soli 12 chilometri tra andata e ritorno, si raggiunge Albugnano da cui si può visitare l’importante Abbazia di Vezzolano, unico luogo dell’intero itinerario al di sopra dei 500 metri di quota. La conca fresca e ordinata, immersa nel verde, nella quale sorge il complesso, si presta molto bene ad una tappa per sfuggire alla calura estiva o per fermarsi a meditare e godersi la quiete del luogo.